Paragraph. Fai clic qui per effettuare modifiche.I testi sono riflessivi, ma il suono arriva dritto allo stomaco, a tratti dolce e avvolgente, a tratti distorto e tagliente, a volte psichedelico e a volte brutale, quasi vicino alle sonorità dell’heavy metal, ma con linee vocali melodiche che sicuramente hanno a che vedere con lo stile cantautorale italiano. In sintesi… Le Pistole alla Tempia stanno tra Lucio Battisti e il Teatro Degli Orrori.

Scelta giusta o sbagliata? Nessuno lo sa, però Le Pistole decidono di non scendere a patti con nessuno.
Ad ogni modo…
Avete presente il momento in cui ci si trova a prendere una decisione da cui dipenderà la vostra vita futura? Quell'istante non è né bene, né male, ma superato quel punto non si torna indietro.
O ancora…
Pensate a un concerto della band e a questa immagine; una brava diciottenne con la camicetta sbottonata che canta a squarciagola accanto ad un metallaro ubriaco e molesto che poga furiosamente.
Ecco… Le pistole alla tempia sono questo e altro ancora.

Il disco è stato registrato presso lo Studio Sotto il Mare di Luca Tacconi, mixato alle Officine Meccaniche di Mauro Pagani da Antonio Cupertino (Verdena, Calibro 35) e prodotto artisticamenteda Max Carinelli (Pan del Diavolo, membro di Je Ne T’aime plus).

Leggi qui un'introduzione ai brani del disco
http://www.lunatik-ftp.it/dati/PDF/Introduzione_brani.pdf

Line up

Fabio Dalai (voce) - Marco Vincenzi (chitarra, voce) - Marco Patrimonio (chitarra, voce) - Stefano Bonadiman (basso) - Fabrizio Facciotti (batteria)

 


Comments




Leave a Reply