Allora, ci sono due attori: una è l’ex moglie di Bred Pitt e l’altro non mi ricordo. Quell’attore biondo con un naso strano ma che ha un suo perché che ha fatto anche l’altro film con l’altro attore che ha la faccia da porco. Ti ricordi tu qual è quell’altro film?.. beh, se te lo ricordi lo scrivi..

Allora son due giornalisti uno un reporter l’altro non ricordo beh insomma son due giornalisti e decidono di sposarsi. Lei vuole un bambino ma lui dice che è troppo presto che non si sente ancora pronto e comprano un cane… (grandi linee eh…)

Vanno a sceglierlo e ci sono tanti cani che saltano “bau bau bau gnam gnam gnam bau bau bau” ma ce n’è uno sull’angolino e lei dice “io voglio quello li”. E la signora che vende il cane glie dice “quello li è in saldo perché non si muove mai”. “SI SI SI SI:…”


Come lo chiamiamo? Non so intanto lo chiamiamo cucciolo in saldo

Intanto lei parte per un lavoro, che deve star via 2 settimane, e lui porta a casa il cane.

..pausa..

“pronto? Si. Ciao. Si. Mh mh. Mmmm. Si. Si. …. Ok..”

…allora...dove eravamo rimasti.. ah si…

Mentre sono in macchina il cane continuava ad abbaiare, lui mette su una canzone di Bob Marley e il cane si tranquillizza. Alla fine il cane lo chiama Marley perché Bob non gli piaceva.

Per fartela più breve il cane è una peste gli disfa la casa, lo portano anche ad addestramento e il cane gli salta addosso all’istruttrice e tenta di trombarsela, si la gamba, però ci prova e viene cacciato.

Poi è un cane che caga dappertutto tipo lo portano in spiaggia, non si può cagare in spiaggia e lui caga e lo portano alla polizia. 

Ed ha una paura folle per i temporali e quindi ogni volta che c’è un temporale lui distrugge qualcosa e abbaia tutto il tempo.

Bon, lei rimane incinta del primo figlio, perdono il bambino. Rimane incinta di nuovo e alla fine hanno 3 figli. Intanto il cane cresce, e rimane scalmanato. Intanto il protagonista fa i soldi scrivendo articoli sul cane che è matto. Si, è pazzerello.

Alla fine loro si trasferiscono in un quartiere più tranquillo poi in una casa più tranquilla, si in una casetta dentro un quartiere prima poi in campagna. Quindi cambiano casa. 

Il cane inizia a invecchiare. Qui diventa la parte triste del film perché lui è invecchiato,  non è più cosi giocherellone.

Sono lui e il protagonista con il naso stroto seduti in un campo di grano. Lui si gira e gli dice “mi avvertirai vero quando sarà la tua ora? Perché non voglio che tu te ne vai” e il cane si gira e lo guarda facendo “cain cain cain cain”…

Poi sta male una volta ma poi lo salvano. Dura ancora un po’ però poi lo portano dal veterinario che gli dice che gli mancano poche ore. E quindi gli fanno la puntura e vedi quando rimangono loro due da soli lui gli dice “sei stato il migliore amico che potessi avere, sei stato protettivo con i miei figli” piangono tutti. Poi rimangono un po’ li sopra la tomba del cane ricordando quel bellissimo cucciolotto che era super vispo e super allegro e che è morto. Ed è un po’ triste sta cosa…

E basta… è finito il film. Te l’ho fatto stretto stretto… ma questo era il succo del discorso.
 


Comments




Leave a Reply