I Derozer sono tornati!! Credeteci perché è vero!
Seby, Mendez, Spasio e Spazza dopo la lunga pausa presa ben 4 anni fa hanno deciso di ritornare alla grande!
Una delle band che dal 1989 ha segnato generazioni di Punk italiani e non solo è un’istituzione che non poteva mancare ancora a lungo dalla nostra scena e finalmente l’attesa è finita!
Da Marzo potrete rivederli in tour più carichi che mai, in formazione originale e con una scaletta al fulmicotone!!!



17 Marzo 2012 – Latte Piu live – Brescia
www.lattepiulive.it 

24 Marzo 2012 – Rock'n'roll Arena – R.Sesia (No)
www.rocknrollclub.it 

31 Marzo – Vidia Club – Cesena
www.vidiaclub.com 

07 Aprile – Honky Tonky – Seregno (Mi)
www.honkytonky.it 

21 Aprile – PalaSport – Caramagna Piemonte (Cn)

28 Aprile – Tempo Rock – Gualtieri (Re)
www.temporock.it 

05 Maggio – New Age Club- Roncade (Tv)
www.newageclub.it 

19 Maggio – Pieffe Factory – Lucinico – (Go)

www.pieffefactory.it 

 
Prima tecnico del suono di alcuni tour dei CCCP Fedeli alla linea e tecnico del suono dei Litfiba nel tour “Aprite i vostri occhi “( 1987- live 17 re)poi chitarrista del Consorzio Suonatori Indipendenti e dei PGR, Giorgio Canali ha dato il via alla sua carriera solista nel 1998 con l’album “Che Fine Ha Fatto Lazlotòz” (pubblicato in Italia da Sonica e distribuito in Francia con il titolo di “1000 Vietnam”), seguito nel 2002 da “Rossofuoco” (uscito per Gammapop). Entrambi i dischi contengono canzoni scritte in italiano e in francese. Il terzo album è invece “Giorgio Canali & Rossofuoco” (il cui titolo originario è però rappresentato dalla freccia disegnata in copertina), uscito nel 2004 per La Tempesta. Nel 2007 è la volta di “Tutti contro Tutti”, sempre per La Tempesta, che contiene tra gli altri anche la versione italiana di un brano in francese già presente nel primo disco.

Oltre che musicista e cantante, Canali negli ultimi anni ha svolto diverse volte il ruolo di produttore – tra i dischi più famosi da lui prodotti l’omonimo esordio dei Verdena (1999) e “Sguardo Contemporaneo” di Bugo(2006) – e collaborato con gruppi italiani e stranieri quali Marlene Kuntz ne l loro album del 2000 ‘Che cosa vedi’ , Noir DésirLitfibaTimoriaPFMYo Yo MundiTre Allegri Ragazzi MortiVirginiana MillerUlan Bator,MeltWolfangoSanto Nientemacromeo(P)neumaticaQuarta Parete.Di recente l’incontro quasi casuale con i Radiofiera, band italiana formatasi nei primi anni 90, con più di 1.000 esibizioni live alle spalle, porta alla produzione del nuovo lavoro “Atinpuri",che potrete vedere e ascoltare al Deposito Giordani il prossimo 27 gennaio!!
 
Il Deposito Giordani presenta il Circo Zen da Pisa, per una serata all'insegna dell'indie rock italiano. Con sette album all'attivo, oltre dieci anni di onorata carriera, quasi mille concerti fra Italia, Europa ed Australia The Zen Circus hanno riportato lo spirito padre del folk e del punk al moderno cantautorato Italiano con l'ultimo album Andate Tutti Affanculo (2009), un successo di pubblico e critica che li ha consacrati dopo anni di duro lavoro. Hanno collaborato con Violent Femmes,Pixies e Talking Heads in Villa Inferno (2008), 
 
Syncoop è un progetto che nasce nel 2007; Nicola e Pietro sono appena usciti da un progetto hard rock / crossover, mentre Stefano deriva da un'esperienza con gruppi nu metal. Dopo un breve periodo strumentale, si unisce ai tre la voce aggressiva di Mattia Falcier.
I brani cominciano ad acquisire un carattere significativo alla fine del 2008, quando il gruppo decide di entrare all’Hate Studio per registrare il primo album "Professional Dreamer", cantato in lingua inglese e dallo stampo alternative rock con forti componenti crossover.
Successivamente il gruppo intraprende un periodo di collaborazione con "Pianozero music lab" sotto la guida di Michele Rebesco e Alberto Zanotto, esperienza durante la quale i quattro, nel maggio del 2009, registrano il video del singolo "Bornthenreborn..." diretto da Roberto Cinardi (in arte "Saku").
Nel 2010  Stefano lascia il gruppo per cedere il posto a Filippo Tasca portando lo stile tagliente ed aggressivo della band ad atmosfere più colorate e ricercate.
Animato da queste nuove tendenze, i quattro tornano alla Hate Studio nel maggio del 2011 per registrare il nuovo album in lingua Italiana "Fate Come Se Non Ci Fossi" dal quale estrarranno il  video del singolo "Amigo" diretto da Matteo Marostica.
Sarà soltanto poi con l'arrivo di Luigi Pianezzola che si troverà la line-up definitiva.
Oggi i Syncoop si dedicano a promuovere il proprio disco con diverse apparizioni live nel panorama italiano, cercando il più possibile di trasmettere il loro pensiero e concetto di musica e di sensibilizzare la riflessione su diversi aspetti trattati nel loro ultimo progetto.

 

Ripubblichiamo da  www.nonsologore.it e ci uniamo al saluto ad Umberto. Lo staff
"Purtroppo, nella giornata del 22 gennaio, se ne è andato Umberto Corazza. Attuamente era impegnato sul set di“Lost in Devil’s Country”, film diretto dal regista e cugino, Matteo Corazza, per il quale avrebbe dovuto curare anche la colonna sonora, insieme agli amici e colleghi, Marco Balbinot e Mauro Bertolani (Studio Sherpa). Umberto aveva già lavorato nei precedenti lavori di Matteo, come fonico di presa diretta e curando le colonne sonore de “Il mostro tossico” e “Gli occhiali”, episodio contenuto in P.O.E. – Poetry of Eerie. Anche noi di Non solo G0r3, nel nostro piccolo, vogliamo ricordarlo e salutarlo."
 
A tre anni di distanza dall’ultimo album (Difficile da trovare) e il live dello scorso anno (Live 09.04.2009) ritorna in scena Diaframma con un nuovo album contenente 12 tracce inedite.
Pubblicato per Diaframma Self, come ogni lavoro del gruppo da dieci anni a questa parte. Il disco si intitolerà "Niente di serio" e - come da tradizione - è stato scritto interamente dallo stesso Fiumani.
Le registrazioni stanno avvenendo in questi giorni presso lo Studio Emme di Calenzano (FI), luogo simbolo del rock italiano: negli anni '90 è stata infatti la base dove sono stati registrati molti dei dischi del Consorzio Produttori Indipendenti. All'album ha partecipato anche Gianluca de Rubertis de Il Genio, in veste di tastierista.

 
Matteo Ferrarese, in arte RENT, muove i suoi primi passi come artista di varie esperienze nell’aprile del 1996: pubblica un libro di poesie per le Edizioni dei Dioscuri di Angelo Bellettato, sperimenta la pittura, fino a trovare la sintesi ideale di questi suoi talenti nella musica.E’ dopo la prima breve attività musicale con la band post-punk, MILENA L’ERETICA, che approda alla nascita di un nuovo gruppo, sotto lo pseudonimo RENT. Fonda, infatti, LOLA RENT. E’ proprio con questa band che raggiunge traguardi rilevanti e le prime soddisfazioni:
Nel 2003 esce per Ritmica/Audioglobe il primo album, “UNIVERSALMENTE INCOMPATIBILI”, prodotto da Alex Mart. L’uscita dell’album, un manifesto di buon impatto, eleva LOLA RENT a supporto di artisti quali Planet Funk, The Ark, Morgan, Le Vibrazioni, Velvet, Caparezza.

Il primo singolo estratto, “STRADE”, è utilizzato nello spot Vodafone durante la prima puntata del  Festivalbar 2005. Giunti a un punto di stasi e di demotivazione artistica, LOLA RENT decidono di dividere le proprie strade. Questa è l’occasione che porta RENT a tentare la strada da solista, con rinnovato entusiasmo e con la determinazione consueta. La nuova condizione gli consente di sperimentare di nuovo e di far coesistere i suoi vari talenti a suo piacimento. Nell’ottobre 2010, durante la lavorazione dell’album solista pubblica “Photo Collection n. 1”, una raccolta d’immagini dai vividi colori, esperienze rivelatrici del suo insolito modo di osservare la realtà e interpretare la fotografia.E’ questo percorso che sfocia naturalmente e con la massima disinvoltura nell’album ”LA MUERTE” prodotto da Maurizio Sacchi, sull’etichetta SaFe Records, Edizioni Fantavision / Klasse Uno. Quattordici brani di pop italiano con particolare attenzione ai testi, interamente scritti da RENT, per un progetto di facile ascolto ma non banale. Il primo singolo estratto “LA MUERTE” che da anche il titolo al disco, è il manifesto di un album intelligente e raffinato, scritto con il cuore, dipinto da una mano abile, attento alle sonorità ottanta ma capace di andare oltre
 
Champion Sound con ENTICS

Tocca a Entics fare da protagonista alla serata Champion Sound al New Age! 
Cristiano Entics (Milano, 16 Marzo 1985), conosciuto come Mr. Entics, è un musicista italiano (raggae/dancehall/hip-hop), membro della crew milanese BNCrew. Nato a Milano e cresciuto nel quartiere di Baggio, Entics entra giovanissimo a far parte di BNCrew, una delle prime crew di writers milanesi, crescendo nel panorama underground del writing e dell'hiphop. Attratto fin da subito da sonorità jamaicane, nel 2004 produce i suoi primi pezzi "Yes Yes" e "Seri Progetti".
Nel 2008 confeziona il suo primo album indipendente "Entics Television" e con la collaborazione del play designer Fabio Berton dà vita a EnticsTv, canale televisivo in streaming dai contenuti e dal linguaggio innovativi. Il suo stile musicale si conferma fin da subito travolgente e innovativo, introducendo un nuovo concept reggae/dancehall. Entics collabora con artisti come Fabri Fibra, Guè Pequeno (Club Dogo), Jake la Furia (Club Dogo), Marracash (Dogo Gang), Vacca e altri ancora. Nel frattempo le sue performance live lo portano ad essere protagonista di warm up di artisti jamaicani come Sean Paul, Pressure, Morgan Heritage e Capleton, incrementando la sua fama di entertainer. Sempre nel 2008 MTV Italia gli affida l'ideazione e l'esecuzione del testo del promo/videoclip “Tocca A NOI”. Il progetto con Mtv lo porta ad acquistare visibilità nazionale.
A luglio 2010 esce "Ganja Chanel da Mixtape Maad", un riddim-mixtape interamente mixato da Dj Harsh che totalizza più di 20mila download in un mese. Il video raggiunge un risultato straordinario, mai raggiunto prima per un quasi esordiente, oltre 1 milione di visualizzazioni.
Nel frattempo Entics colleziona featuring nei più importanti dischi hip hop italiani: sia Marracash che Fabri Fibra che i Club Dogo vogliono la sua presenza nel proprio disco..
Da dicembre 2010 Entics fa da spalla a Fabri Fibra nel tour di "Controcultura".
Ed ora, da etichetta indipendente a Major Internazionale, la Sony Music.
Settembre 2011:
Entics dice: “dopo un lungo periodo di gavetta in giro per il mondo della musica indipendente, sono orgoglioso di presentarvi “Soundboy”: il mio primo tour ufficiale. In questi anni, attraverso i miei mixtape e i miei live, ho cercato di introdurvi nel mio mondo, di raccontarvi la mia storia e di trasmettervi tutte le buone vibrazioni che io stesso ricevo quando ascolto una canzone”. 
 

Our Generation 3! con:
Supernova (Oasis Tribute Band)
Rubish (Oasis Tribute Band)
Origin of Simmetry (Muse Tribute Band)


L'Our Generation 3, nata da un idea di Oasisitalia.it e Alessandro dei Supersonic, è lieta di annunciarvi che quest'anno collaboreranno con Brit box Eventi e il NEW AGE CLUB di Roncade (TV) per creare una serata speciale all'insegna di Oasis, Muse e Brit Pop di alta qualità.
A differenza della Our Generation 1 e 2 questa non è organizzata da Oasisitalia.it e Alessandro ma è una forte collaborazione per fare di questa serata un brit night da ricordare!!
Le migliori tribute band italiane di OASIS e MUSE si alterneranno sul palco per dare vita a una serata di puro stampo brit, per rivivere insieme le emozioni delle due band inglesi più importanti degli ultimi 20 anni. 
• SUPERNOVA: www.facebook.com/profile.php?id=1827876309
• RUBBISH: www.facebook.com/RubbishOasisTributeBand
• ORIGIN OF SIMMETRY: www.facebook.com/oosmuse
Ingresso euro 10,00
a seguire DJ SET By Dj Maby (Come On lads!) from Padova : britpop //Madchester // Indie // 60s 
 
Lorenzo “Irol” Salvatori è un giovane mc sammarinese. Nato a Borgo Maggiore (Repubblica di San Marino) il 24 maggio 1993, nonostante la sua giovane età, Irol ha già partecipato a molte battles di freestyle uscendone vittorioso soprattutto nel circondario. "Perso nel Tempo" è il suo primo lavoro ufficiale: un EP di otto tracce della durata di circa venti minuti, ricco di metriche e contenuti non scontati. Uno sbocciare di testi che raccontano stati d'animo e prese di posizione circa questioni di vita quotidiana; versi estremamente maturi per un giovanissimo come Irol che ha saputo interpretare sentimenti ed emozioni non sempre felici in modo critico e con un occhio di riguardo verso l'utilizzo di un linguaggio morigerato e sobrio, decisamente in controtendenza rispetto a tanti altri mc.
“Perso nel tempo” è una produzione BigThingsMusic, un collettivo di cinque ragazzi, ognuno con un percorso a sé, ma tutti accomunati dall'amore per la black music. Esperienze differenti che unite hanno dato vita ad un ep caratterizzato da un'intro ed un outro strumentali e da produzioni che hanno volutamente cercato di rispettare una struttura ed un suono classico. Un tributo alla vecchia scuola e al rap che li ha cresciuti.
Produzioni e testi sono accompagnati da un lay-out diverso interamente curato da MozOne
(www.filippomozone.com ) che ha pensato una veste grafica distante dalle comuni elaborazioni digitali: illustrazioni realizzate a china e acquarelli in pieno stile con il concetto dell'ep e delle sensazioni maturate durante la sua produzione. BigThingsMusic sta attualmente lavorando a nuove produzioni che presto saranno disponibili sulla rete.