LA RECENSIONE DELL'ARTISTA Mr. MILK NELLA APPOSITA SEZIONE
 
RECENSIONE ALBUM "GEMINI I" DELLE CATTIVE ABITUDINI NELL'APPOSITA SEZIONE
 
Picture
LO STORICO GENIO FOLLE DEI PINK FLOYD RIPROPONE "THE WALL" LIVE.

DOPO 31 ANNI DALLA SUA USCITA VERRA' RIPROPOSTO UN TOUR MONDIALE CHE SBARCERA' ANCHE A MILANO.
UN' OTTIMA OCCASIONE SIA PER I NOSTALGICI,CHE PER QUELLI CHE VOGLIONO VEDERE ALMENO PER UNA VOLTA, UN ARTISTA CHE HA SCRITTO LA STORIA DELLA MUSICA,RIPROPORRE UNO DEGLI ALBUM PIU' IMPORTANTI E BELLI MAI CREATI.

DI SICURO E' INTENZIONATO AD ACCONTENTARE UN NOTEVOLE GRUPPO DI FAN,SENZA DIMENTICARE LA PARTE ECONOMICA,DATO CHE E' EVIDENTE IL SUO BISOGNO DI DENARO!
DALLE DUE DATE PROGRAMMATE INIZIALMENTE PER 1 E 2 APRILE SONO DIVENTATE 6.

PER SEI GIORNI AL MEDIOLANUM FORUM DI ASSAGO,PRECISAMENTE 1-2-4-5-6-7 APRILE,POTRETE GODERE QUESTO GRANDIOSO CONCERTO;SEMPRE SE RIUSCIRETE A TROVARE ANCORA UN POSTO LIBERO!!!
 
Picture
E’ nata a fine 2010 “KeepOn 100% BEST LIVE”, la prima classifica di qualità dedicata alla musica dal vivo Italiana e votata dai direttori artistici dei live club del nostro Paese.

Ogni mese infatti gli oltre 100 direttori artistici dei locali aderenti al circuito “KeepOn 100%LIVE CLUB” andranno a formare la giuria più competente ed imparziale del settore, che sarà chiamata a votare il best live e la rivelazione live selezionando i due nomi tra gli artisti che si sono esibiti nel loro club nel corso del mese in questione.

Alla classifica verrà inoltre abbinato un nuovo format radiofonico targato KeepOn e distribuito gratuitamente a tutte le radio interessate a diffonderlo. All’interno del format verranno trasmessi i brani dei vincitori e le ultime news che li riguardano, con informazioni sui loro prossimi concerti ed alcune interessanti interviste con set acustici rigorosamente dal vivo. Nella puntata di gennaio interviste e live acustici di The Black Friday e Une Passante.

Tutti i voti raccolti nel corso dei mesi andranno ad aggiornare ed incrementare la classifica generale che decreterà a fine stagione i vincitori assoluti dei Premi KeepOn 100%LIVE 2011, mentre la band emergente che otterrà più voti riceverà il premio come rivelazione live 2011. Tutti i vincitori si esibiranno e verranno premiati a settembre durante la seconda edizione del “KeepOn 100%LIVE CLUB FESTIVAL”.

Per iniziare ecco i migliori 10 concerti e le migliori 5 rivelazioni live di gennaio 2011:

100%BEST LIVE

1) THE BLACK FRIDAY

2) IL PAN DEL DIAVOLO

3) PERTURBAZIONE

4) SANTIAGO

5) MY AWESOME MIXTAPE

6) NUMERO 6

7) LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA

8) NON VOGLIO CHE CLARA

9) ZEUS

10) BOB CORN

100%RIVELAZIONE LIVE

1) UNE PASSANTE

2) CRIMINAL JOKERS

3) DIMARTINO

4) SAN LA MUERTE

5) THE JACKIE O'S FARM

Sul sito www.keepon.it è possibile consultare la classifica generale aggiornata.

Infine nelle prossime settimane verrà lanciato il nuovo progetto KeepOn INCONTRA le Band Emergenti, un appuntamento eccezionale per dare un’opportunità vera alla nuova musica italiana.

 
Picture
Esce oggi per Libellula Music “L’illusione del controllo”, secondo disco dei Colore Perfetto che vede ancora una volta la produzione artistica di Giacomo Fiorenza (Moltheni, Offlaga Disco Pax, Paolo Benvegnù ecc.). Un’opera che non risparmia niente all’ascoltatore, che non si nega alla velocità dei passaggi più duri come alla fascinazione della poesia, che si dilata nei passaggi strumentali e poi rapprende violentemente nei risvolti più crudi: un tentativo coraggioso, una sonda sonora lanciata a scoprire tutto il caldo del buio.

Il nuovo disco della band perugina è una scoperta del “qui e adesso” dei bei tempi che furono, un congegno nascosto di derivazioni psichedeliche, rock organico e testi che hanno ancora il valore dell’introspezione sincera e vissuta. Ascoltarlo è come guardare una vecchia foto e scoprire una nuova luce sui volti delle persone. E’ come riassaporare il passaggio velocissimo di sensazioni provate nel passato. Non c’è nulla di volutamente retrospettivo tra le tracce del disco, niente di assimilabile alla volontà di avere un suono retro: semplicemente questo disco sa allo stesso tempo di classico e di attuale. Le liriche disegnano spirali ardite, scandite da un cantato dilavato di qualsiasi posa, barricato al culmine (impossibile) tra disillusione e incanto. Sebbene risulti evidente la scelta compositiva di snellire alla ricerca di un impatto sonoro asciutto e monolitico, nelle trame musicali risuonano comunque vortici, isolati e non, di passati musicali e paesaggi sonori coerenti al percorso che lega l’album dalla traccia uno alla dieci. Un album che incendia, scava, ammorbidisce, illumina ed oscura ad oltranza i tanti incipit presenti nel precedente “Il debutto”, sconvolgendone le costruzioni musicali e liriche. Realismo, sentimento, ambienti sonori cangianti ed ariosi, ma anche velocità, tenebra e un risentimento che ha tutta l’audacia del vero. 

COLORE PERFETTO tour

16.03.11 La Casa 139 (Milano)
17.03.11
Spazio 211 (Torino)
19.04.11
Incantevoli Festival (Perugia)
21.04.11
Zena (Campagna – SA)
23.04.11 Blue Dhalia (Marina di Gioiosa Jonica - RC)

 

Dopo il promettente Ep uscito nel 2009, i veneti Amia Venera Landscape tornano sulla
scena con un nuovo disco “The long procession”. Uscita ambiziosa fin dalla sua originaria
ideazione che vede finalmente la luce dopo un lungo travagliato periodo. In occasione
dell'ultima data italiana del loro recente tour, che li ha visti protagonisti in svariate località
italiane, approffittiamo per conoscere meglio il gruppo e approfondire alcuni aspetti legati
alla nuova uscita discografica.
Siamo in compagnia degli A.V.L. ai quali lascio subito la parola per una breve
introduzione in merito al gruppo, alle origini e all'attuale formazione.
Enrico Uliana: Il gruppo si è formato 7-8 anni fa da un'idea partorita da mè e condivisa
all'inizio con Simone Pellegrini (batterista). Dopo alcune prove abbiamo deciso in comune
di allargare il gruppo, introducendo gli altri componenti, in modo da completare quella che
successivamente sarà la line-up definitiva. Ci sono stati numerosi cambi di formazione, fino
all'attuale line up, che comprende 3 chitarre. Gli altri ragazzi li abbiam conosciuti per caso e
da questi fortuiti incontri, dopo qualche prova, abbiamo iniziato a scrivere i primi pezzi.
Proprio riguardo i vostri pezzi, ci vuoi spiegare come nascono e in che modo riuscite a
gestire sei persone durante il processo di songwriting?
E.U: I pezzi nascono in maniera abbastanza naturale e fluida. All'inizio i primi pezzi sono
stati composti da mè e Simone, poi con l'ingresso degli altri componenti la cosa è andata
verso una maturazione ed evoluzione costanti, in quanto ogni membro apporta la propria
visione ed il proprio stile musicale rendendo la proposta maggiormente ricca ed eterogenea.
Avete suonato assieme a gruppi che godono di una discreta fama e notorietà (come
Underoath e Poison The Well). Qual'è il contesto in cui preferite suonare? Che
dimensione live si adatta di più alle vostre esigenze scenico-visive?
E.U: Per quanto concerne l'assetto strumentale e musicale penso che i grandi palchi siano
l'ambiente più adatto a supportare il nostro show. Esiste però una decisa dispersione sia in
relazione al suono prodotto che in riferimento all'attenzione del pubblico; d'altra parte nei
posti più piccoli questi inconvenienti vengono facilmente risolti, anche se non sempre
riusciamo ad esprimere completamente la nostra carica visiva e luminotecnica.
Parliamo del vostro debutto discografico “The Long Procession”. Esiste innanzitutto
un concept dietro al disco? Si possono ritrovare dei concetti che emergono in maniera
più considerevole rispetto ad altri?
Alessandro Brun: In realtà anche se i pezzi suonano tutti uniti e il disco da l'idea di qualcosa
di unico, un tutt'uno, non c'è un vero e proprio concept a livello di tematiche e non si
riscontra un concetto base. Il disco rappresenta il modo con cui ci approcciavamo alla
musica tempo fà, ora attraverso il consolidamento della line up, abbiamo cambiato ottica e
approccio creativo e artistico. L'evoluzione rispetto al disco è emersa soprattutto nell'ultimo
periodo di live e concerti.
Quali sono state le fasi principali dietro alla creazione del disco? Sò che è trascorso
molto tempo dalla creazione alla sua uscita ufficiale.
A.B: Ci sono stati gravi ritardi dovuti principalmente all'assestamento della line up, esigenze
personali e impegni costanti che hanno dilatato i tempi dell'uscita ufficiale.
E.U: Siam stati abbastanza sfortunati poichè abbiam dovuto rimboccarci le maniche e
lavorare assieme per concretizzare tutto quello fatto fin qui.
Ci riteniamo comunque soddisfatti del risultato finale, anche se alcune modifiche ora come
ora le farei, non solo da un punto di vista musicale, ma soprattutto artistico e compositivo.
E' stato un progetto molto ambizioso percui era molto facile rimanerne delusi.
Quanta importanza date alla componente estetico-visiva durante i vostri concerti?
E.U: A tutti ci piacerebbe sperimentare maggiormente questo aspetto in ottica futura. Ci
stiamo prendendo tutto il tempo per adattare l'aspetto visivo al nostro sound e questo è un
processo lungo e difficile. Vogliamo ricreare un ambiente diverso e originale
personalizzando così il nostro show. Le luci a mio avviso fanno il 60/70% dello show a
livello emotivo perchè avere un set luci che segue e supporta la parte musicale finisce col
valorizzare la proposta finale.
State pensando a un tour europeo per promuovere il disco? Ci sono delle date già
fissate?
A.B: A maggio stiamo organizzando un tour che toccherà prevalentemente i paesi dell'est
europeo. Il tour nel dettaglio passerà per Russia, Bielorussia, Ucraina, Polonia, Repubblica
Cieca, Germania, Belgio, Francia, Svizzera, Austria ed infine Italia. I paesi in cui
suoneremo maggiormente rimangono comunque Russia, Bielorussia e Ucraina. Sarà una
tournee di circa 30 date che partirà il 29 aprile, fino il 30 maggio.
Intervista a cura di Giulio Mauchigna
 
Picture
Glitterball

We Couldn’t Have Dreamed It”

In uscita il 21 Febbraio 2011 per  Seahorse Recordings

Edizioni Fridge

Distribuzione Audioglobe

www.myspace.com/glitterballband

www.facebook.com/glitterballband

www.youtube.com/glitterballband

Reduci dalla produzione e promozione in tutta Italia di “Glitterball”, la band torna con un nuovo lavoro questa volta in coproduzione con la Seahorse Recording di Paolo Messere.

L’album è stato interamente scritto, arrangiato e ardentemente desiderato dalla band, che accetta il compromesso con la label proprio perché messi nella totale libertà di produzione dei brani.

Non possiamo averlo sognato. Psichedelia mescolata a ritmi elettronici e new wave, sound grunge alternato a freddi synth anni ’80 attraverso testi profondamente ispirati dalle contraddizioni e dalle difficoltà della nostra società che spaziano da inganni e falsi bisogni (Spyware in my Mind), disagi interiori (Noise Into My Head) a nerd in fase di riscatto.

Uno sguardo freddo e agghiacciante a un panorama musicale infinito.



 
Picture
"UNA PAROLA ILLUMINA

è il nuovo singolo di ZIBBA

rivelazione cantautoriale dell’anno!

La canzone, dopo essere stata interpretata sul palco del PREMIO TENCO,

sarà presentata in tv a

PARLA CON ME di Serena Dandini

giovedì 10/02 e venerdì 11/02.



Oltre ai fedeli ALMALIBRE è interpretata da RAPHAEL e BUNNA degli Africa Unite.

Zibba e Almalibre incontrano il meglio del reggae italiano reinterpretando questo brano insieme a Bunna(storico Leader degli Africa Unite) e Raphael (astro nascente della black music e Ledader degli Eazy Skankers): radio version in cui il ritmo in levare si insinua tra note bluesy e citazioni creando un sound originale ed emozionante. Un testo che si promette di non parlar d’amore mentre lo fa, scritto in una fredda notte in cui anche Manuel Agnelli (Afterhours) e Niccolò Fabi hanno contribuito regalando a Zibba una parola ciascuno (quelle del titolo).

Il trio di voci, che collabora in un tributo a Bob Marley, si incontra in questa canzone dai toni invernali come dimostra lo splendido video curato da Stefano Poletti (miglior regista italiano 2010) e girato per le vie di Varazze, città natale del cantautore ligure.


 
Picture


Grande successo de

Il Parto delle Nuvole Pesanti

di

Antonio Albanese

con Qualunquemente Onda Calabra”

al Festival del Cinema di Berlino

E' stato un grande successo il debutto del film "Qualunquemente" al FESTIVAL DEL CINEMA DI BERLINO lo scorso 11 febbraio. Alla fine della proiezione, Salvatore De Siena, Amerigo Sirianni e Mimmo Crudo del Parto delle Nuvole Pesanti, sono stati invitati dal regista Giulio Manfredonia per primi a salire sul palco per raccogliere i calorosi applausi tributati dal numeroso pubblico della Berlinale per il brano"Onda Calabra". Insieme ai musicisti del Parto delle Nuvole Pesanti c'erano Antonio Albanese, gli attori Lorenza Indovina, Nicola Rignanese e il produttore Domenico Procacci della Fandango. Albanese, visibilmente commosso, ha ringraziato il Parto e ha espresso il desiderio di consolidare in futuro il rapporto di collaborazione con la band calabro – bolognese.

Ottimo successo anche de brano "Onda calabra" che scala tutte le classifiche radiofoniche e di vendita entrando nella top ten dei singoli più venduti su I-tunes, mentre il videoclip é stato visto da quasi un milione e mezzo di persone. Risale in classifica anche il singolo Magnagrecia dell'omonimo ultimo album del Parto che arriva fino alla 15ma posizione della Indie Music Like mentre il videoclip che ha superato le centomila visioni.



 
IndieBox Music

è orgogliosa di annunciare:

GIULIA SALVI (From Virgin Radio)

entra nel roster di INDIEBOX
Picture
Giulia Salvi, DJ e testimonial femminile di Virgin Radio, emittente Rock per eccellenza e tra le più ascoltate in assoluto in Italia entra nel roster IndieBox per proporre dal vivo i suoi Dj set Rock!

Giulia conduce, in compagnia di Andrea Rock, la trasmissione "Virgin Generation", in onda dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 18.00/20.00. 
Recentemente, inoltre, Giulia ritorna in Tv ( in passato già Vj di All Music) con l'apertura di Virgin radio TV, presentando i video delle band più ascoltate su Virgin radio. Dj ,Vj e modella, Giulia non nasconde uno spirito Rock che la porta a voler percorrere in lungo e in largo l'Italia per far ballare con i suoi Dj set il pubblico dei migliori rock club d'italia!