Un riuscito mix di suoni del jazz elettronico più contemporaneo
e della forma canzone di stampo Bristol inglese.
Picture
TRACKLIST:
1. Orinonauta (07:47)
2. Eyes wide open (07:00)
3. Blue lights (07:08)
4. Poesia in forma di prosa (05:40)
5. The truth of a Chinese whisper (05:52)
6. Madonna delle lamiere (04:19)
7. Das Unheimliche (03:55)
8. 24h Psychosis (06:12)
9. Exist (05:38)
10. Homo Zentropicus (06:06)
11. Zapaterista (04:00)


etichetta Fonosintesi
genere New Jazz


Giorgio LiCalzipresenta il nuovo singolo Eyes wide open tratto dal disco "Organum"
Un mix tra il jazz elettronico più contemporaneo e il sound "Bristol" inglese,
Un lavoro che unisce la sperimentazione in studio con un gruppo di musicisti fuoriclasse e il dialogo virtuale con prestigiosi guest internazionali.

 PRESENTAZIONE AUTOGRAFA:

L’Organum o diafonia è una forma musicale medievale, uno dei primi tentativi di organizzare, con la scrittura, due voci.

Il cervello ha bisogno di impulsi antichi, e deve essere a suo modo primitivo, nell’arte, perché credo molto nel lato destro cerebrale, come motore dell’impulso artistico.

Organum è quindi un album con due voci, due anime: da una parte il lavoro con un gruppo di musicisti fuoriclasse con cui suono da anni; dall’altra, il lavoro preparato in solitudine con l’intervento di ospiti virtuali, cioè che non conoscevo ancora quando sono state registrate queste tracce taglia e cuci tra il mio computer a Torino, e il computer di Hayley Alker, strepitosa cantante di Portsmouth (UK) e conosciuta tramite myspace, la voce di Thomas Leer, autore di album di culto nella New Wave inglese tra la fine degli anni 70 e inizio 80, i Marconi Union di Manchester, paladini dell’ambient minimale inglese contemporanea, i pompeiani Retina.it, e il londinese Douglas Benford, tra i più quotati sperimentatori dell’elettronica internazionale attuale.

Questo è il mio ottavo lavoro, e se escludiamo il dvd del 2008, il mio primo cd dopo 7 anni.

Giorgio Li Calzi




Leave a Reply.